Laura Bassi

Laura Maria Caterina Bassi Veratti (Bologna, 31 ottobre 1711 – Bologna, 20 febbraio 1778) è stata una biologa e matematica italiana. Fu la seconda donna laureata d’Italia e fu la prima donna ad intraprendere una carriera accademica e scientifica in Europa.

Biografia

Nacque a Bologna, allora territorio dello Stato Pontificio, da padre avvocato. Grazie alle buone condizioni economiche della famiglia, ricevette un’educazione privata. Bambina prodigio, mostrò brillanti qualità nelle materie scientifiche. Il padre le affidò come precettore un professore dell’Università di Bologna, Gaetano Tacconi (docente di Biologia, Storia naturale e Medicina), che le impartì lezioni di biologia,matematica, filosofia, anatomia comparata, storia naturale e lingue.

Nel 1732 si laureò nella medesima università, in Biologia e Filosofia. Successivamente ottenne una libera docenza in queste due discipline, diventando la prima docente universitaria in Europa, ed entrò a far parte dell’Accademia delle Scienze di Bologna.

L’anno seguente, il 17 aprile 1733 ottenne una cattedra all’Università di Bologna, diventando così la prima docente di Biologia e Fisica in Europa.

Nel 1738 il matrimonio con il medico e fisico Giuseppe Veratti facilitò la sua carriera. In quanto donna, fino ad allora aveva incontrato numerose difficoltà. Ad esempio poteva tenere lezioni pubbliche soltanto con il consenso del Senato. Nel 1749, in ogni caso, ovviò a queste difficoltà inaugurando un laboratorio privato che divenne famoso in tutta Europa e accolse celebri scienziati o giovani destinati a diventare famosi. Soltanto nel 1776 il Senato bolognese le conferì la cattedra di Fisica sperimentale presso l’Istituto delle Scienze di Bologna.

Oltre al latino padroneggiava anche il greco e il francese. Nonostante il suo intenso lavoro all’Università, ebbe 8 figli.

Presso la Biblioteca comunale dell’Archiginnasio nel fondo speciale Laura Bassi e famiglia Veratti sono conservati documenti relativi a Laura Bassi (lettere, dissertazioni, una medaglia d’argento e il relativo punzone) e una raccolta di documenti manoscritti che appartenevano alle famiglie Veratti e Bassi.

Riconoscimenti

  • Le è stato dedicato un cratere di 31 km su Venere.
  • A Bologna le è dedicato un liceo (linguistico, delle scienze sociali e musicale) già istituto magistrale e una via della città.
  • In Austria le sono stati dedicati il Quality Engineering Centre of Expertise presso l’Università di Innsbruck e il Centre of Visual Analytics Science and Technology presso l’Università Tecnica di Vienna.
  • A Sant’Antimo (Na) nel 2012 le è stato dedicato un Liceo Scientifico, Linguistico, delle scienze umane: «Liceo Laura Bassi». Nel 2014 verranno aggiunti gli indirizzi classico, scienze applicate e socio-economico.

 

Fonte:Wikipedia